skip to Main Content
Via Giampaolo Orsini, 25 – 50126 Firenze +393397219980 info@gabrieleborgogni.com
31° Congresso Nazionale AniArti

31° Congresso Nazionale AniArti

>>31° Congresso Nazionale AniArti >> Infermieri e qualità di vita in area critica – Riva del Garda La ricerca della qualità: elemento che caratterizza nel mondo intero le nuove società. Lo si può rilevare nella selezione dei prodotti industriali, nella ricerca dell?efficienza delle organizzazioni, nell?innovazione delle tecnologie, nell?incessante tentativo di miglioramento nelle condizioni di vita delle persone, nella rimodulazione di diritti e doveri di società radicalmente diverse, nell?esigenza delle persone di ricevere assistenza di qualità, anche nel fine-vita, nell?attenzione finalmente posta al futuro e ai bisogni di una collettività in forte divenire? In area critica l?intreccio di moltissimi fattori incide sulla qualità della vita delle persone: – i condizionamenti dell?economia sulle risorse e la sostenibilità delle organizzazioni; – l?attenzione per la salute di politica e cittadini sbilanciata sulla cura rispetto all?assistenza; – la complessità, l?utilità, i costi e l?invadenza, spesso estrema, delle tecnologie sanitarie; – le criticità e l?indispensabilità di relazioni inter-professionali ed organizzative di integrazione; – il ruolo di avanguardia esercitato dalle esperienze sviluppate e praticate in area critica; – le criticità poste dall?apparire di problemi nuovi per la reinterpretazione dei diritti in contesti umani e culturali in rapida evoluzione; – la difficoltà nell?instaurare, quasi sempre in modo urgente ed imprevedibile, relazioni positive tra operatori/malato/caregiver; – la qualità della vita richiesta anche in tutte le situazioni di malattia; – quando è inevitabile, un processo del morire a cui ridare una irrinunciabile dignità; – la motivazione quotidiana a lavorare per la vita in un contesto sempre in lotta con la morte; – l?imperativo della diffusione delle competenze scientifiche e professionali avanzate per rispondere alle richieste complesse delle persone e di una società sempre più evolute? Gli infermieri, come singoli e comunità professionale, devono saper cogliere prontamente i legami dentro a tutti questi fatti ed all?evoluzione tumultuosa e comunque esigente. Non è più pensabile che la nostra eccellenza di infermieri si fermi all?esecuzione dell?attività assistenziale diretta e che ognuno ritenga che questo è sufficiente. Siamo i testimoni ed i pensatori più vicini, intimi, alle vite delle persone in situazione di criticità. Dobbiamo essere – è il ruolo implicito nella professione – i protagonisti capaci di indicare percorsi di civiltà alla società e di progettare le strade della politica, la scelta condivisa per eccellenza. Il bene comune sta prorompendo come rinnovata cifra della civiltà. La libertà è partecipazione / la partecipazione è libertà. Non sarà una disquisizione tecnica sulla qualità. Ci misureremo con la questione della qualità delle vite delle persone vere, da garantire in area critica. Ti aspettiamo al prossimo congresso Aniarti: per una nuova sfida. Obiettivi del congresso: – presentare le trasversali trasformazioni nella realtà contemporanea e la loro incidenza sulla qualità della vita delle persone; – esaminare i livelli di qualità di vita possibili e quelli garantiti alle persone in criticità vitale e/o nel fine-vita e la qualità di vita degli operatori della salute coinvolti nell?assistenza nelle situazioni estreme; – esporre le ultime linee guida, esempi di ricerche, esperienze, pratiche assistenziali, tecnologie per l?assistenza, che favoriscono il miglioramento della qualità di vita nei contesti di area critica; – proporre una riflessione sulla oggettiva responsabilità dei professionisti nel contribuire a scelte della società e della politica attente alla qualità delle vite compromesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top